Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

Lettonia: non possiamo riconoscere Tikhanovskaya presidente della Bielorussia

La Lettonia precisa la sua posizione sulla condizione in Bielorussia: i risultati delle elezioni non sono validi, quindi Svetlana Tikhanovskaya non è automaticamente riconoscibile presidente in pectore del paese.

Il governo lettone non ritiene possibile riconoscere la vittoria della candidata dell'opposizione alle elezioni presidenziali in Bielorussia. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri del paese Edgar Rinkevich.

Ad avviso di Rinkevich, Svetlana Tikhanovskaya non può essere riconosciuta vincitrice delle elezioni presidenziali perchè non si hanno i risultati reali del voto di domenica 9 agosto.

"Ci sono soltanto le notizie di falsificazioni su vasta scala", cita Rinkevich l'agenzia LETA.

Inoltre, il titolare del ministero degli Esteri lettone ha espresso preoccupazione sul fatto che diversi leader internazionali abbiano preferito discutere il dossier bielorusso con il presidente russo Vladimir Putin e non Minsk.

"Tale logica è intelligibile, però il governo lettone ha sottolineato più volte che la soluzione dei problemi della Bielorussia si concentra nella Bielorussia stessa e non da qualche altra parte", osserva Rinkevich.

Il funzionario lettone sostiene che la soluzione per la questione bielorussa non si troverà a breve, e non ci può essere nessuna soluzione dall'estero, in quanto "solo la società bielorussa è in grado di elaborarla".

Nella giornata di ieri il presidente russo Vladimir Putin ha discusso la condizione in Bielorussia con il suo omologo francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Angela Merkel. In entrambi i casi Putin ha ribadito ai due leader europei che ingerenze negli affari interni della Bielorussia sono inaccettabili.

La condizione in Bielorussia

Il 9 agosto si sono tenute le elezioni presidenziali in Bielorussia. Secondo la Commissione elettorale centrale, il capo dello stato, Alexander Lukashenko, ha guadagnato l'80,1%, seguito da Svetlana Tikhanovskaya con il 10,12%. 

Da più di una settimana nel Paese si tengono proteste non autorizzate contro i risultati del voto. Secondo i dati diffusi dal Ministero degli Affari Interni, nel corso delle manifestazione la polizia ha operato 6700 arresti, centinaia di persone sono rimaste ferite durante i disordini, tra cui circa 120 funzionari di sicurezza, e tre manifestanti sono deceduti.

Nella giornata di martedì la Bielorussia ha comunicato di aver messo in stato di pronto intervento le truppe sul confine occidentale.