Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

Slittino, Coppa del Mondo Sigulda 2018: Eggert-Benecken vincono anche in Lettonia e centrano la Sfera di Cristallo

Una stagione letteralmente dominata dai tedeschi Toni Eggert e Sascha Benecken che vincono la nona gara stagionale e si aggiudicano matematicamente la coppa del mondo di slittino doppio 2018. Dopo un’annata strepitosa, l’ufficialità è arrivata a Sigulda con un’ennesima vittoria senza appello per gli avversari. I teutonici hanno chiuso con 1:23.364 facendo segnare il miglior tempo nella prima discesa (41.660) ed il secondo nella manche successiva (41.704) distanziando i padroni di casa lettoni Andris Sics e Juris Sics di 55 millesimi, mentre completano il podio i tedeschi Tobias Wendl e Tobias Artl a 226 millesimi, che bllndano il loro secondo posto in classifica generale.

Quarta posizione per il secondo duo lettone composto da Oskars Gudramovics e Peteris Kalnins, a 408 millesimi mentre al quinto posto hanno concluso gli austriaci Peter Penz e Georg Fischler con appena 4 millesimi di distacco da chi li precedeva. Sesta posizione per la prima coppia italiana, Ludwig Rieder e Patrick Rastner che si fermano a 556 millesimi dalla punta, ma recuperano dalla settima posizione del primo round. Alle loro spalle i russi Aleksandr Denisev e Vladislav Antonov ad appena 3 millesimi, quindi il terzo equipaggio lettone composto da Kristens Putins e Imants Marcinkevics ed i secondi italiani, Ivan Nagler e Fabian Malleier, a 866 millesimi dalla prima posizione. Male i tedeschi Robin Johannes Geueke e David Gamm che si fermano in sedicesima piazza, peggiorando la già non ottima quattordicesima posizione della prima manche.

La prima manche aveva visto il miglior tempo di Eggert/Benecken in 41.600 con in scia Sics/Sics ad appena 56 millesimi e Wendl/Arlt ad 80. Dalla quarta posizione di Denisev/Antonov (a 279 millesimi) i distacchi sono più ampi, con Penz/Fischler quinti a 280 millesimi, Gudramovics/Kalnins a 287, quindi i nostri Rieder/Rastner a 329. Ottavi Yuzhakov/Prokhorov a 379 millesimi, noni Mortensen/Terdiman a 410, decimi Steu/Koller a 420, quindi Putins/Marcinkevics a 462, dinanzi ai nostri Nagler/Malleier, dodicesimi a 549 millesimi. Brutta prima prova per Geueke/Gamm, quattordicesimi a 639 millesimi.


2 Wendl, Tobias GER 70 85 100 60 70 46 36 100 85 70 85 70              877 PUNTI
Arlt, Tobias
3 Penz, Peter AUT 60 16 85 85 85 85 60 70 85 100 55                         786 PUNTI
Fischler, Georg
4 Sics, Andris LAT 46 50 55 32 60 34 70 32 55 60 55 85                         634 PUNTI
Sics, Juris
5 Mortensen, Matt USA 18 55 60 34 46 55 60 36 34 42 70 36               546 PUNTI
Terdiman, Jayson
6 Geueke, Robin Johannes GER 26 70 70 70 55 39 39 70 60 dsq 25    524 PUNTI
Gamm, David
7 Rieder, Ludwig ITA 85 60 36 30 32 36 26 34 28 30 30 50                   477 PUNTI 
Rastner, Patrick
8 Walker, Tristan CAN 19 42 50 19 50 70 32 55 32 32 39 32                  472 PUNTI
Snith, Justin
9 Denisev, Aleksandr RUS 55 28 46 39 24 20 42 42 50 60 46                452 PUNTI
Antonov, Vladislav
10 Bogdanov, Andrei RUS 42 46 39 46 16 30 34 39 30 36 42 23           423 PUNTI
Medvedev, Andrei

15 Oberstolz, Christian ITA 50 34 32 24 26 60 50 28                         304 PUNTI 
Gruber, Patrick
16 Nagler, Ivan ITA 50 46 36 46 50 39                                                 267 PUNTI 
Malleier, Fabian