Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

Lettonia-Gate, la società Valsugana: “adesso abbiano la decenza di chiederci scusa”

Sul quotidiano Trentino in edicola oggi, si torna sul “caso” giudiziario (sportivo) degli atleti della Lettonia, tesserati per alcune società italiane ed utilizzati per i campionati di società.

Come noto e come abbiamo già scritto negli scorsi giorni, il Tribunale di Garanzia del CONI si è espresso contro la giustizia Federale della Fidal (e contro la Fidal stessa e alcune società civili che avevano sostenuto “l’accusa”) dando ragione ai ricorrenti, ovvero il Valsugana, l’Enterprise e la Gioiatletica. Il busillis, ovvero il doppio tesseramento (non consentito) non si sarebbe di fatto concretizzato in quanto in Lettonia non esistono club.

Sul quotidiano Il Trentino in un articolo di Paolo Trentini, spazio alla posizione della società locale, ovviamente, che, senza specificarne il dirigente, racconta la vicenda:

Come avevamo riportato al tempo dei fatti, dopo la sentenza del Tribunale di Garanzia del CONI, ora sarà inevitabile che si aprano nuovi scenari come conseguenza delle decisioni finali assunte dai giudici sportivi, come suggerisce Trentini, ovvero: “…richieste di rimborso, nuovi fronti giudiziari, ammissione d’ufficio alla finale 2019 e addirittura annullamento e ripetizione delle finali tesseramento delle atlete in questione“.