Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

L’Orlandina basket in Lettonia per sfatare anche il tabù Champions

Dopo la splendida vittoria sul campo del Banco di Sardegna Sassari, formazione che come la SikeliArchivi Capo d’Orlando partecipa alla Basketball Champions League, è tempo di volare in Lettonia dove, via Olbia, la squadra paladina arriverà in nottata visto che dopo l’atterraggio a Riga ci sono tre ore di pullman verso Ventspils. Domani (ore 18 italiane) i paladini affronteranno il Ventspils (4° nel girone B con un record di 3-2), nella sesta giornata della regularseason. Una gara che non vedrà tra i suoi protagonisti Mario Ihring, infortunatosi alla caviglia sinistra a Sassari: il playmaker slovacco non partecipa alla trasferta, rientrando in Sicilia per iniziare le terapie di recupero con il prof. Abele Ferrarini. Al suo posto è stato chiamato il giovane lungo Andrea Donda. Presenta la partita l’assistant coach Nicola Brienza: “Ventspils è una squadra fisica, che gioca una buona pallacanestro, capace di implicare tanti giocatori senza affidarsi all’individualità per risolvere i problemi. Dovremo comunque stare attenti ad alcuni giocatori che sicuramente hanno ottime qualità, come il duo di esterni americani composto da Emmanuel Ubilla (10.0 punti, 3.0 rimbalzi, 5.0 assist) e Blake Hamilton (12.6 punti, 5.4 rimbalzi, 42.9% da tre), il centro lituano Julius Jucikas (9.4 punti, 55.6% da due, 4.0 rimbalzi) e anche i lettoni Aigars Skele (14.0 punti, 55.6% da tre, 6.0 rimbalzi, 5.0 assist) e Maris Gulbis (9.2 punti, 3.6 rimbalzi), giocatori di talento, il primo in grado di attaccare anche in uno contro uno e l’altro apre molto bene il campo con il tiro da fuori. Ventspils, come squadra, è dotata di un’ottima batteria di tiratori (49.2% da tre di squadra) e dovremo stare molto attenti sul perimetro. Noi andiamo con grande entusiasmo dopo la nostra bella vittoria in campionato a Sassari, peccato per l’assenza di Mario Ihring ma vogliamo giocare un’altra buona partita“.
Ecco, invece, il pensiero di coach Gennaro Di Carlo nel post-gara di Sassari che ha causato le dimissioni da coach dell’ex Pasquini, respinte all’unanimità da presidente e giocatori: “Siamo molto contenti e soddisfatti della prestazione. Vincere a Sassari è complicato per tutti e per noi conquistare due punti qui è stato importante. Abbiamo giocato bene in attacco, facendo circolare bene la palla e coinvolgendo tutti, siamo riusciti a prendere tanti tiri aperti e abbiamo avuto pazienza quando Sassari ci è ritornata addosso. Non ci siamo disuniti e l’abbiamo portata a casa. Siamo stati bravi ad interpretare la gara, con la difesa a zona che ha messo fuori ritmo l’attacco di Sassari e ci ha aiutato a mettere la gara sui nostri binari. Guardiamo avanti con grande fiducia e molta più consapevolezza nei nostri mezzi, vogliamo vincere e battagliare nel nostro girone anche in Champions: abbiamo ancora da inserire Dustin Hogue che ci darà una grossa mano”.