Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

Cross MXGP Lettonia, gara-1: Cairolidietro il

Due gare molto simili tra loro, due vittorie di Jeffrey Herlings e due secondi posti di Antonio Cairoli a Kegums, in Lettonia. Nel 222esimo Gran Premio dell’azzurro (il cui numero di gara, proprio il 222, è uno dei simboli distintivi), l’olandese soprannominato “the bullet” (il proiettile) è stato incredibilmente veloce. Nella prima manche del settimo appuntamento iridato è rimasto invischiato a metà gruppo in partenza, ma dopo soli cinque minuti è entrato nella top 5. Intanto lì dinanzi l’azzurro aveva conquistato l’holeshot e si era subito staccato da Romain Febvre (Yamaha). Poi la fuga momentanea, prima di venire scavalcato a metà manche da Herlings - protagonista di una furiosa rimonta - e chiudere secondo dinanzi a Febvre. I due piloti KTM ancora una volta si sono dimostrati di un livello superiore rispetto agli altri concorrenti. Anche nella seconda heat, che ha visto TC222 passare da 3° a 1° in poche curve dopo aver scavalcato i compagni di marca José Butron e Glenn Coldenhoff. Herlings, inizialmente 7°, si è portato alle spalle del siciliano dopo soli sette minuti e ha recuperato i 10’’ che lo separavano da Cairoli, guadagnando la leadership al dodicesimo dei diciotto giri. Tony ha tentato di tenere il ritmo ma ha dovuto cessare a seguito di alcune sbavature. Ora sono 29 i punti, a vantaggio di Herlings, che separano i due in campionato.

— Primo successo dell’anno per il danese Thomas Kjer Olsen, che ha conquistato la vittoria nella manche di apertura e un determinante secondo posto in quella successiva. Nella heat iniziale il pilota Husqvarna è partito in testa rimanendovi fino al traguardo, dovendo controllare un Pauls Jonass (KTM) vicino al battistrada per buona parte della gara e secondo sotto la bandiera a scacchi. Caduto alla terza curva e 10° di manche Jorge Prado (KTM) che si è riscattato in gara 2 mantenendo il comando dall’inizio alla fine. Nonostante un errore all’undicesimo giro che ha concesso a Olsen di avvicinarsi, lo spagnolo ha vinto perdendo solamente due punti in campionato da Jonass autore, nell’ultima corsa, di una partenza mediocre a seguito della quale ha rimontato fino alla quinta piazza assicurandosi così l’ultimo gradino del podio di giornata dietro a un ottimo Jago Geerts (Yamaha), rispettivamente 4° e 3° nelle due frazioni. 8° di GP Michele Cervellin. Il francese Mathys Boisrame (Honda) e l'austriaco Rene Hofer (KTM) hanno conquistato il GP nell'Europeo 250 e 125 cc. Prossimo appuntamento con il Mondiale Motocross, sabato e domenica a Teutschenthal, in Germania.

: 1. Pauls Jonass (KTM) 304 pt., 2. Jorge Prado (KTM) 282 pt., 3. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 266 pt., 13. Michele Cervellin (Honda) 110 pt.