Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

Il Motocross riparte dalla Lettonia: Cairoli insegue Herlings e Gajser

Ricomincia il campionato 2020 interrotto dalla pandemia, da domenica tre gare sulla pista di Kegums. Calendario serrato con cinque appuntamenti in Italia: evitare gli infortuni sarà fondamentale

Dopo cinque mesi di stop forzato, torna la MXGP. Il Mondiale cross riparte da Kegums, in Lettonia, con un triplo appuntamento: domenica, mercoledì e il 16 agosto la pista lettone ospiterà i primi tre appuntamenti post lockdown, aperti al pubblico con posti limitati e rispettando le restrizioni dovute all’emergenza Covid. Il layout della pista verrà modificato ad ogni round; completamente rivisto il format di gara: prove (libere e cronometrate) e gare si terranno in un’unica giornata: la domenica scenderanno in pista i piloti del Mondiale, il sabato quelli dei Campionati Europei.

Dove eravamo

Il Campionato del Mondo Motocross è stato uno dei pochi a prendere il via già prima dell’emergenza Covid-19. Dalle tappe in Inghilterra e Olanda è uscito al comando della classifica Jeffrey Herlings (Ktm), autore di due vittorie e due secondi posti. Ai suoi 94 punti risponde l’iridato in carica, Tim Gajser (Honda), con 85 lunghezze. Terzo l’intramontabile Tony Cairoli (Ktm), i cui 68 punti in classifica sono sinonimo di una condizione fisica non al top nella prima parte dell’anno per problemi a spalla e ginocchio destri. In uno sport duro come il cross, proprio i problemi fisici potrebbero essere una chiave importante della stagione 2020: con un calendario estremamente fitto, in cui i tempi di recupero sono molto risicati, una delle priorità sarà quella di evitare infortuni. Coniugare velocità e grande attenzione sarà un aspetto determinante. In MX2 il francese Tom Vialle (Ktm) è in testa al Mondiale con 87 punti, dinanzi agli 82 del belga Jago Geerts (Yamaha).