Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

ITALIANI ALL'ESTERO - MISSIONE IN LETTONIA E LITUANIA PER PROMUOVERE LA DESTINAZIONE MARCHE

Un bilancio molto positivo: contatti con 142 agenzie turistiche, quasi mille persone alle iniziative culturali e attenzione dai mass media.

“Il programma di sviluppo del mercato turistico della Regione Marche ha aggiunto due nuove tappe. In pochi giorni e con eventi significativi legati ai tre Grandi Marchigiani (Raffaello, Rossini e Leopardi) abbiamo accreditato sui nuovi mercati dei Paesi Baltici (Lettonia e Lituania) un’immagine turistica affascinante ed attraente della nostra regione. Tantissimi i riscontri positivi già ricevuti che ci inducono a ritenere questa missione un’operazione riuscita.”

E’ la dichiarazione dell’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni a bilancio della missione di promozione turistica a Riga e Vilnius, conclusasi pochi giorni fa e che ha visto protagonista la nostra regione. “Anche l’andamento delle prenotazioni turistiche per la prossima estate da questi Paesi- aggiunge Pieroni -  lascia ben sperare. Nelle prossime settimane si allunga il tragitto verso l’Ucraina, con uno sguardo sempre più intento verso la Russia. Sarà questo, infatti, l’obiettivo finale di un circuito che stiamo costruendo da mesi con la TEZ Tour, la principale compagnia aerea privata russa con l’intento di sviluppare un flusso turistico costante verso le Marche dai Paesi dell’est Europa”.

In particolare in Lettonia, Paese che in anni recenti è divenuto sempre più “porta di ingresso” dell’intera area baltica, si sono concentrate le maggiori attività di presentazione del territorio e del sistema turistico regionale, con una speciale attenzione riservata alle agenzie turistiche che nella filiera di settore rappresentano il punto centrale di qualsiasi attività di sviluppo dei flussi. Ben 72 sono state le agenzie  della Lettonia che hanno preso parte al workshop promosso e gestito da Regione e Tez Tour. Quindi  a Vilnius, capitale della Lituania e a Kaunas, seconda città del Paese, hanno partecipato in 70.

Della destinazione turistica Marche, oltre al territorio (offerta mare, colline e borghi, montagna, bike, natura, ecc) grande interesse hanno suscitato l’arte e la cultura, temi da sempre nelle preferenze dei turisti lettoni. A Riga, ambasciatori delle Marche, sono stati soprattutto i tre Grandi Marchigiani che saranno protagonisti da quest’anno e per un triennio di grandi celebrazioni: Raffaello, cui è stata dedicata una interessante conferenza tenuta dal direttore della Galleria Nazionale di Urbino, Peter Aufreiter e una mostra dedicata al capolavoro dell’Urbinate “Santa Caterina d’Alessandria”, evento molto seguito dalla TV nazionale e dalla stampa che ha dedicato ampio spazio all’iniziativa; Gioachino Rossini, con un concerto “Gala Rossini” dei solisti dell’Orchestra Rossini e dei cantanti selezionati dal ROF, che è stata anche l’occasione per consentire al vice sindaco di Pesaro Daniele Vimini di presentare l’anno delle Celebrazioni Rossiniane e il cartellone della stagione 2018 del Rossini Opera Festival; Giacomo Leopardi, con una conferenza tenuta dalla prof.ssa Cacciapuoti del Centro Studi Leopardiani e con la proiezione del film “Il giovane favoloso” di Mario Martone.

L’Ambasciata d’Italia a Riga ha inoltre utilizzato queste iniziative della Regione Marche quale omaggio dell’Italia ai festeggiamenti per i 100 anni di indipendenza della Lettonia, concetto ribadito dall’Ambasciatore Sebastiano Fulci in tutte le occasioni di convegno. Non è mancato spazio all’offerta enogastronomica: nei tre giorni di sosta a Riga, nella sede dei Supermercati Stockmann, la presentazione delle tipicità con specifici showcooking hanno catturato l’attenzione di migliaia di persone. I sapori e il gusto delle tipicità marchigiane, il Marche Adriatic Food, ha rappresentato un’altra importante attrattiva delle Marche, sia in Lettonia che in Lituania.

Ecco i numeri a bilancio dell’iniziativa promozionale:

142  le agenzie turistiche lettoni e lituane incontrate negli workshop; 950  i partecipanti ai 4 eventi culturali organizzati; 2700 i contatti diretti avuti con persone interessate all’offerta turistica  regionale;  150  gli invitati ai masterclass culinari; conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa; 3 incontri ufficiali con gli Ambasciatori italiani in Lettonia e Lituania;  21  le iniziative realizzate complessivamente; 4800  km. percorsi .

Inoltre tutte le principali emittenti televisive nazionali della Lettonia, le principali testate giornalistiche e social media hanno dato ampio risalto all’iniziativa della Regione Marche.

“Il Governo regionale – ha concluso Pieroni -  sta svolgendo una significativa attività per il rilancio del settore turistico, ormai divenuto il secondo volano strategico di sviluppo economico della regione. Investire sul brand Marche riposizionando in Italia ed all’estero l’offerta turistica, riqualificare le strutture alberghiere e ricettive, integrare ed ammodernare i servizi di accoglienza del territorio, migliorare la formazione e la professionalità degli addetti alle strutture sono i capisaldi della politica turistica che in questa legislatura regionale stiamo perseguendo con determinazione, ma i nostri investimenti e le nostre attività promozionali risulteranno sempre più produttive ed efficaci se condivise dagli operatori e dalle associazioni di categoria che li rappresentano, soggetti che assieme agli organismi di settore che operano sul territorio costituiscono l’interlocuzione diretta ed essenziale della politica regionale, chiamata a far crescere e sviluppare l’intatto comparto”. (30/03/2018-ITL/ITNET)