Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

Quotidiano indipendente del Trentino Alto Adige

Tu sei qui

 non si sono svolte ulteriori prove delle tre possibili, per mancanza di vento. A poche settimane dal mondiale giovanile in Texas (corso con le tavole olimpiche senior RS:X), durante il quale Nicolò con l’ultima regata in formula medal race a punteggio doppio, era passato da primo a terzo, il vento è cambiato: Renna è stato quasi sempre in testa e con le ultime due giornate si è guadagnato quel vantaggio sugli avversari che ha fatto la differenza, consegnandogli un meritatissimo oro, dinanzi al greco Kalpogiannakis e al francese Pouliquen.

La dichiarazione di Nicolò Renna, figlio d'arte di Vasco, appena rientrato vittorioso: “Campionato lungo, difficile per le condizioni meteo e del mare, ma allo stesso tempo è stato bello da vincere perchè c’erano tutti gli avversari delle prossime olimpiadi giovanili. È stato un buon metro di confronto in vista proprio dell’appuntamento di Buenos Aires; sebbene non ci eravamo posti questo Campionato come obbiettivo principale della stagione è stato un’ottima cosa vincerlo! E la settimana prossima andrò già agli europei RS:X a Sopoth, Polonia”.

Per l’Italia e se vogliamo anche per il Circolo Surf Torbole, è stato un doppio oro: i due atleti a convocazione FIV perchè già selezionati alle olimpiadi giovanili di Buenos Aires Nicolò Renna e l’anconetana Giorgia Speciale (che spesso si allena sul Garda Trentino al Circolo Surf Torbole), sono stati “guidati" dal coach del CSTorbole Dario Pasta, che per l’occasione si è trovato anche nelle vesti federali; entrambi hanno centrato l’obbiettivo realizzando una gloriosa doppietta azzurra, confermando il windsurf azzurro al top del mondo. I complimenti vanno dunque anche all’allenatore Pasta, che ha saputo condurre i due atleti azzurri al meglio della performance, nonostante avesse in carico anche il resto della squadra del Circolo Surf Torbole, presente al mondiale lettone con Sofia Renna, Edoardo Tanas, Nicolò Gatti, Gabriele Guella e Jacopo Gavioli.

Gli altri ragazzi del circolo presieduto da Armando Bronzetti si sono ottimamente comportati in un campo di regata non facile per la presenza di onda formata, elemento a cui i lacustri non sono allenati: negli junior F Sofia Renna nell’ultimo giorno ha cercato il riscatto ed è risalita di 3 posizioni concludendo al sesto posto assoluto, in un podio monopolizzato dalle israeliane. Tra i maschi Jacopo Gavioli ha concluso ventidueesimo nella categoria in cui l’Italia ha vinto con l’altro anconetano, compagno di squadra della Speciale (della SEF Stamura Ancona), Alessandro Graciotti. Negli youth ottimo Edoardo Tanas, settimo finale, così come il parziale della regata conclusiva, seguito al trentaduesimo da Gabriele Guella. Nella stessa categoria di Renna, Nicolò Gatti ha chiuso sedicesimo.

Grande annata dunque per i colori del Circolo Surf Torbole, che insieme ai successi organizzativi delle regate proposte sul Garda Trentino sta mietendo successi internazionali di assoluto valore e ora punta direttamente alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires, di cui questo Campionato del Mondo lettone ha rappresentato un buon test.