Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

ERC: Lettonia decisiva, “Kajto” o Magalhaes ?

Ci si avvicina all’ultimo appuntamento del campionato europeo, il Rally della Lettonia in programma dal 6 all’8 Ottobre.

L’appuntamento baltico deciderà chi sarà il campione del continente 2017 ma dovrà anche decidere il campionato Junior Under 27, l’ERC 3 ed il campionato riservato ai Team.

Sono invece già stati assegnati i titoli Junior Under 28, vinto dal tedesco Marijan Griebel, e quello femminile, alla nostra Tamara Molinaro.

Andiamo a vedere come potrebbe essere il testa a testa tra i due contendenti alla corona ERC 2017, da una parte il leader Kajetan Kajetanowicz (Ford Fiesta R5) ed in seconda posizione, la sorpresa, il portoghese Bruno Magalhaes (Skoda Fabia R5). Il punteggio favorisce sicuramente il campione in carica Kajetanowicz, con 145 punti contro i 121 del rivale. Il polacco potrebbe fare una gara di conserva sul suo avversario costretto a vincere. Un’altro tassello che va dalla parte del polacco sono le partecipazioni al Liepaja. Magalhaes correrà la gara per la prima volta mentre “Kajto” sarà alla sua 4° partecipazione lettone. Va però meglio per il portoghese se analizziamo lle annate precedenti dove il polacco non è mai andato a podio con un ritiro e due quarti posti.

Se analizziamo la stagione europea 2017 entrambi i piloti hanno una vittoria e 3 podi, sembrerebbe un sostanziale equilibrio anche se i podi del polacco sono piazzamenti migliori. Magalhaes ha ottenuto la vittoria nella gara d’apertura alle Azzorre,  poi 3° alle Canarie e 2° all’Acropoli e per l’ultimo podio ha dovuto aspettare sino al Rally di Roma Capitale con il 3° posto. Kajetanowicz, 2° alle Canarie e vittoria greca, poi 2° in Polonia ed a Roma, i piazzamenti ottenuti sono migliori ma i due ritiri a fronte dell’unico ritiro del portoghese hanno lasciato in lotta Magalhaes sino all’ultimo appuntamento.

Va letto un ulteriore elemento di discussione: gli avversari. Più sono i piloti accreditati alla vittoria e più salgono le quotazioni per il leader attuale ma nello stesso tempo aumenterebbero le possibilità di terzi piloti d’inserirsi tra i due contendenti e creare una forbice decisiva anche a favore del portoghese.

A Roma erano Bouffier e Lukyanuk i maggiori rivali, in Lettonia aumenteranno gli specialisti dello sterrato ed anche se la lista non è ancora ufficiale ci saranno dei nomi da tenere, anzi temere: Gryazin (Fabia R5), Lukyanuk (Fiesta R5), Rovanpera (Fiesta R5), Sirmacis (Fabia R5), neanche farlo apposta due Ford e due Skoda a poter decidere le sorti del campionato.

Se dovesse vincere Kajetanowicz sarà record, mai neppure uno ha vinto tre europei consecutivi, se dovesse farlo Magalhaes sarà il primo pilota portoghese a vincere il titolo continentale.