Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

Il Rally Lettonia non sarà mondiale

Il Rally Liepaja non fa più parte delle gare candidate al WRC di quest’anno, ha dichiararlo Raimonds Strokšs, direttore di RA Events, ente organizzativo lettone.

“In primo luogo, ringraziamo il fondatore WRC per aver riconosciuto il Rally Liepāja come un evento degno di essere incluso nel WRC. Questa è una grande testimonianza del lavoro svolto dal 2012 quando abbiamo iniziato i preparativi per il primo Rally Liepāja nel 2013. Ringraziamo anche la FIA ed Eurosport per la loro assistenza. In questi giorni abbiamo svolto un lavoro enorme. Abbiamo dimostrato al fondatore del WRC che noi, e tutta la Lettonia, non abbiamo paura di lavorare sodo e di ammettere una sfida così grande come organizzare un evento WRC in così poco tempo. Tuttavia, per vari motivi, è stato concordato che il Rally Liepāja del campionato europeo non sarà una nuova aggiunta al calendario WRC di quest’anno. Vogliamo ringraziare il governo della Lettonia, le città che ospitano il rally, i nostri partner, i media e tutti gli appassionati di rally per la fiducia dimostrata e il sostegno fornito. Ma dobbiamo ricordare che alla Lettonia e al Rally Liepāja è stata offerta un’opportunità unica. Siamo stati a un passo dal trovare un accordo per ospitare una manifestazione WRC nei Paesi Baltici per la prima volta, e dobbiamo ancora scoprire a quali opportunità questo potrebbe comportare in futuro. Nelle ultime settimane non abbiamo mai smesso di lavorare per prepararci per il secondo round della stagione del campionato europeo(ERC) e non vediamo l’ora di disputare un’altra edizione di grande successo del nostro rally, che è sempre stato il nostro obiettivo”.
La gara lettone si disputerà regolarmente dal 14 al 16 Agosto e sarà la seconda prova europea dopo il Rally di Roma capitale.
Intanto Yves Matton ha annunciato che basterebbero 7 eventi per poter aggiudicare il campionato del mondo piloti e costruttori. Al netto delle tre gare disputate ne mancano ancora 4. sardegna e Giappone sono state confermate, ora la palla è in mano agli organizzatori del Rally di Turchia e Germania, se una o più gare non potranno disputarsi allora potrebbero rientrare in gioco le candidature di Ypres, Estonia e Valais, uniche rimaste e pronte in caso di necessità.