Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

Calcio estero, anche in Lettonia avanti i prof mentre dilettanti e giovanili si fermano

Anche se da qualche anno non sta attraversando un buon periodo, la Lettonia può a tutti gli effetti fregiarsi del titolo di squadra con la miglior tradizione calcistica dei paesi baltici, questo perché è l’unica nazionale del territorio ad essersi mai qualificata per una fase finale di un torneo per nazioni (Euro 2004 in Portogallo). La Sarkanbaltsarkanie (che significa letteralmente rossi-bianco-rossi) detiene anche il record di Coppe dei Baltici vinte con ben 14 affermazioni contro le 10 della Lituania e le 3 dell’Estonia.

I fasti di Euro 2004, dove i lettoni fermarono sul pari la Germania e persero dignitosamente contro Olanda e Repubblica Ceca, sono lontani. La solida difesa ed i gol pesanti della stella Maris Verpakovskis sono ormai un ricordo per quella storica nazionale allenata da Aleksandrs Starkovs. La Lettonia è attualmente al 142° posto del ranking Fifa, relegata nella Lega D della Nations League ed è arrivata terza in un girone a quattro vinto dalle Fær Öer dinanzi a Malta.

La Virslīga è la massima serie del campionato lettone dal 1992, dopo la dissoluzione dell’URSS, ed è sotto l’elegia della LFF (Latvijas Futbola federācija) così come gli altri livelli delle leghe (1. Līga, 2. Līga e 3. Līga). La squadra più titola è lo Skonto Riga, capace di vincere ininterrottamente il campionato lettone dal 1991 al 2004 e nel 2010, salvo poi fallire e definitivamente sciogliersi nel 2016. Nel 2019 il titolo è stato vinto dal Riga FC, club che si è appena ripetuta nella Virslīga 2020. Il massimo campionato lettone è infatti in dirittura d’arrivo: nel fine settimana del 28 e 29 novembre si disputerà l’ultima giornata di campionato. A differenza dei maggior campionati europei, in Lettonia la stagione comincia a marzo e termina ad inizio novembre circa (ritardo di qualche settimana nel 2020 cause di forze maggiori).

A raccontarci di come la Lettonia ha attraversato questa frastagliata stagione calcistica e non solo è il Direttore Esecutivo del FK Tukums 2000, Kaspars Valdmanis: «In questa seconda crisi del covid, il nostro club non ha avuto alcun aiuto finanziario, anche se il governo e la federazione stanno lavorando a stretto contatto. Il 7 novembre abbiamo disputato l’ultima partita con i tifosi (con il 30% dei posti a sedere che poteva essere utilizzato), mentre le ultime due partite le abbiamo dovute disputare senza pubblico. Le nostre squadre giovanili invece non giocano più, mancava ancora qualche partita ma è stato tutto cancellato. In Lettonia abbiamo il permesso di fare allenamento all’aperto in gruppi di massimo 10 giocatori più l’allenatore».

La condizione dei campionati in Lettonia è attualmente questa: «È stata da poco presa la soluzione – racconta Valdmanis – di concludere tutti e quattro i primi livelli del calcio. Sono stati invece cancellati i campionati amatoriali e quelli giovanili. Tutti i team hanno fatto il test proprio martedì scorso e ci sono stati anche alcuni positivi. Per modello noi abbiamo un positivo ed altri due che sono stati in stretto contatto sono in contumacia. La condizione coronavirus si sta aggravando nelle ultime due settimane in campagna, mentre nella regione di Tukums non ci sono troppi positivi, ma il governo ha fatto delle restrizioni che penso possano aver funzionato».

Tukums è un paese di poco più di 33 mila abitanti situato nella storca regione della Semgallia. Il 2019 è stato un anno storico per il FK Tukums 2000 che ha raggiunto per la prima volta la Virslīga ed ha eguagliato il record nella Coppa di Lettonia raggiungendo per la seconda volta i quarti di finale. Ad una giornata dal termine del campionato, il Tukums si trova purtroppo all’ultimo posto con due punti di svantaggio sul Metta/LU che in questo momento andrebbe agli spareggi promozione/retrocessione. Domenica 29 novembre ci sarà l’ultima di campionato con il FK Tukums 2000 che ospiterà il Rīgas FS (seconda in classifica) e tenterà l’impresa. In bocca al lupo Tukums!