Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia

India: una ragazza lettone è stata drogata, violentata e decapitata

Sabato 6 ottobre si sono svolte le elezioni parlamentari in Lettonia. I cittadini hanno eletto i 100 membri della Saeima, che si rinnova ogni 4 anni, che a loro volta indicheranno chi ricoprirà il ruolo di primo ministro.

A guidare le elezioni è stato il partito filorusso Armonia, che ha raggiunto il 19,9 per cento dei consensi, seguito dalle due formazioni populiste Kpv Lv e Nuovo partito conservatore, che hanno ottenuto rispettivamente il 14,1 e il 13,6 per cento dei voti.

Deludenti i risultati dell’alleanza liberale e filo-occidentale del governo uscente, che ha ottenuto il 12,4 per cento delle preferenze.

I primi exit poll danno in vantaggio il partito filorusso Armonia, che si attesterebbe intono al 19,4 per cento delle preferenze. Al secondo posto il partito pro-Ue Per lo sviluppo.

Alle 16 ora locale l’affluenza alle urne era stata del 39 per cento, tre punti in meno rispetto alle legislative del 2014.

Il governo uscente, presieduto dal primo ministro Maris Kučinskis, ha potuto contare sul sostengo dei liberal-conservatori di Unità, il partito ultra conservatore di Alleanza Nazionale e i centristi dell’Unione dei verdi e degli agricoltori.

Tema importante della campagna elettorale è il rapporto della Lettonia con la Russia e l’Occidente, argomento molto controverso in un paese che vive come una minaccia la adiacenza a Mosca e che guarda sempre più all’Europa e alla Nato.

La Lettonia è una Repubblica parlamentare: il Parlamento elegge il presidente, che rimane in carica 5 anni e può governare per soli due mandati.