📁
Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia
Tasse e fisco

L’imposta sul valore aggiunto

Sono considerati soggetti passivi d'imposta tutti i soggetti persone fisiche o giuridiche, enti pubblici ed istituzionali che: forniscono beni e servizi in territorio lettone; effettuano importazioni di beni e servizi; effettuano prestazioni di servizi fuori dal territorio lettone. La base imponibile è rappresentata dal totale dei corrispettivi pattuiti per tutte le cessioni di beni e per tutte le prestazioni di servizi effettuate. Sono due le aliquote Iva cui sono assoggettate attualmente in Lettonia diverse tipologie di beni e servizi.

È prevista un'aliquota standard Iva del 22% dal 1° gennaio 2011 che si applica a:

1) cessioni di beni;
2) fornitura di servizi;
3) ogni importazione di merci provenienti da località al di fuori dell'Unione europea;
4) acquisizione di beni nel territorio dell'Unione europea;
5) acquisizione di nuovi mezzi di trasporto da qualsiasi persona non soggetto passivo nel territorio dell'Unione europea.

Un'aliquota Iva ridotta del 12% si applica invece a: 

1) farmaci, dispositivi medici, prodotti medicali (secondo un apposito elenco approvato dal Consiglio dei Ministri)
2) giornali, riviste, bollettini e altri periodici (fino al 31.12.2010.);
3) sul mercato interno dei servizi di trasporto pubblico;
4) fornitura di calore, energia elettrica e gas naturale per gli abitanti.

È prevista un’aliquota zero per:

1) l'esportazione e le forniture di merci non immesse in libera pratica;
2) i servizi, l’importazione di merci, l'esportazione, il transito mezzi di trasporto;
3) il rifornimento delle navi e delle cessioni di beni destinati alla fornitura;
4) le importazioni di energia elettrica o l'importazione di gas naturale;
5) i trasporti internazionali di passeggeri;
6) cessioni di beni nel territorio dell'Unione europea se il cliente è soggetto passivo di altro Stato membro e i beni vengono ceduti ad un altro Stato membro;
7) la fornitura di beni, se i beni vengono erogati al rappresentante fiscale per poiessere esportati;
8) altre operazioni secondo quanto indicato negli articoli 7 e 28 della legge sull'Iva.

Sono esenti da Iva: 

1) l’assistenza sociale, riabilitazione e servizi di assistenza sociale;
2) i servizi di formazione;
3) i biglietti d’ingresso per teatro, circo, concerti, mostre, musei,
4) i servizi di biblioteca,
5) i servizi assicurativi;
6) i servizi postali;

6) i servizi finanziari
8) altre operazioni espressamente indicate nell'articolo 6 della legge sull'Iva
Argomenti nella stessa categoria