Lettonia Riga, Lettonia, Guida ufficiale di Riga con informazioni inerenti l'ambasciata italiana a Riga, clima, meteo, ragazze, hotel, appartamenti, viaggi, turismo, voli, museiLettonia
Lettonia > Forum Russia-Italia > Italiani all'estero > Vivere e lavorare all'estero

permesso di soggiorno russo, nuove disposizioni

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

In base alle nuove leggi russe , le disposizioni sull'ottenere il permesso sono cambiate.
La solita trafila delle vaccinazioni e la registrazione sono rimaste uguali cio' che e' cambiato sono i documenti di reddito e come ottenerli:
a) se si hanno pensioni da lavoro italiane o europee, il documento deve essere legalizzato presso l'ambasciata russa in italia o nel paese del paese che ha emesso il documento vale se superiore ai 13000 rubli al mese
b) deposito su un conto corrente russo presso sberbank di almeno 3 milioni di rubli ( circa 80 mila euro) che da interessi pari a 13000 rubli al mese
c)apertura di un azienda con pagamento anticipato delle tasse su 13000 rubli al mese per 5 anni in modo da ottenere il cud russo subito

Chiaramente la legalizzazione sul documento in italia costa almeno 2000 euro, il resto parliamo piu' o meno di cifre simili, e se qualcuno pensa che e' un estorsione, be diciamo ha colto nel segno. Per i familiari di cittadini russi la cosa non cambia, cambia solo che non sono ricompresi nelle quote lavoro(attenzione il permesso di soggiorno russo e' cosa diversa dal permesso di soggiorno italiano, i documenti russi per lavorare richiesti sono due : permesso di soggiorno e permesso lavoro, il governo dal 2012 ha separato le due cose, e il collocamento deve comunque dare l'autorizzazione al lavoro, si potrebbe avere il permesso di soggiorno, ma non avere l'autorizzazione a lavorar, questo e' altamente possibile ed e' spesso quello che si verifica).

La novita' invece introdotta nell'ultimo decreto, e' rilevante e riguarda chiaramente l'interesse russo per ridurre il numero di bambini ngli orfanotrofi:

a) se sei cittadinostraniero, sei vedovo di un cittadino russo, e hai un figlio/a cittadini russi, hai diritto alla cittadinanza russa senza passare per il permesso di soggiorno
b) se sei cittadino straniero e sei inabili, e hai un figlio cittadino russo, hai diritto a ottenere la cittadinanza russa senza passare per il permesso di soggiorno.

Chiaramente le modifiche rispondono all'interesse russo: meno bambini negli orfanotrofi , meno spese, piu' inabili stranieri, piu' entrate dalle tasse sulle pensioni.

Chiaramente abbiamo a disposizioni i documenti per l'esenzione dell'irpef sulle pensioni per i residenti estero.
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

interessante, grazie!